censura in giappone

censura in giappone

Per il diritto giapponese, i genitali di attori e attrici devono essere censurati in qualsiasi prodotto pornografico, e lo stesso valeva per i peli pubici fino alla metà degli anni 1990. L'ano è soggetto a censura solo in caso di contatto o penetrazione sessuale. Le aperte espressioni sessuali sono state ammesse in romanzi e manga, ma uno stretto controllo è stato applicato a fotografie e filmati.

Questo tipo di censura si estende anche al fumetto, ai videogiochi e agli anime prodotti per gli adulti.

L’età minima per apparire nelle produzioni cinematografiche è di 18 anni

Altro in questa categoria: « casa del thè Film erotici giapponesi »

967 commenti

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.